Zoom Immagine
 
CEDOLINO PAGA GUIDA COMPLETA ALLA COMPILAZIONE2020
Autore
Editore Seac
Anno ediz. 2020
Pagine
Collana Amministrazione Del Personale
Isbn 9788868247379
Prezzo : € 35,00
Prezzo Scontato : € 33,25 (risparmi € 1,75)
-5%

Disponibile


Copie
Ricerca
?
Aspetti generali, previdenziali e fiscali

?
Edilizia

?
Agricoltura

?
Spettacolo

?
Dirigenti e apprendisti del terziario

?
Giornalisti

?
“BONUS RENZI”: COSA CAMBIA DA LUGLIO 2020

?
LA NUOVA GESTIONE DEGLI ANF


Lo stipendio e il salario sono da sempre lo strumento per la corresponsione della retribuzione relativa alla prestazione lavorativa e “misura” della professionalità del lavoratore.

All’atto del pagamento della retribuzione il datore di lavoro ha l’obbligo di consegnare al proprio dipendente un prospetto paga, denominato anche cedolino.

La busta paga ha validità giuridica e assume il valore di prova determinante in caso di controversia tra il lavoratore ed il datore di lavoro davanti all’Autorità giudiziaria.

La corretta compilazione del cedolino paga richiede una profonda conoscenza del diritto del lavoro, dello specifico CCNL applicato, delle regole di tassazione del reddito e delle modalità di quantificazione della contribuzione a carico del dipendente.

La presente pubblicazione:
•fornisce un’analisi dettagliata delle voci contenute nella busta paga di un lavoratore dipendente, sia dal punto di vista fiscale che previdenziale;
•è strutturata in apposite sezioni dedicate all’analisi dello sviluppo del cedolino paga (aspetti generali) e delle particolarità per i dipendenti:
•del settore edile,
•del settore dello spettacolo,
•del settore agricolo,
•assunti come dirigenti,
•assunti come apprendisti nel settore Terziario,
•giornalisti.

Il testo contiene, inoltre, l’analisi delle disposizioni relative:
•all’accantonamento e alla tassazione del Trattamento di Fine Rapporto ed alla gestione della previdenza complementare;
•alle operazioni di conguaglio 730 con numerosi esempi di compilazione della busta paga in funzione delle diverse casistiche che si possono presentare;
•alla gestione del Bonus 80 euro e del nuovo “Bonus Renzi” che sarà operativo dal 1° luglio 2020;
•all’applicazione della detassazione ai premi di risultato;
•al welfare aziendale, intendendo per tale l’insieme di beni, servizi e prestazioni che l’azienda eroga al fine di migliorare la qualità della vita ed il benessere dei dipendenti e dei loro familiari;
•alla gestione dei permessi e congedi per handicap di cui alla Legge n. 104/1992.

Altri titoli dello stesso autore

Nessun titolo.